Pensieri Croccanti
Stai leggendo
PIZZA PEPENDUNE E OVE
0
PIZZA PEPENDUNE E OVE
Giornale del Food News Pane Ricette Ricette Abruzzesi Top Stories

PIZZA PEPENDUNE E OVE

“PIZZA PEPENDUNE E OVE – Abruzzo STYLE” CON PEPERONI E UOVA

PIZZA PEPENDUNE E OVE : Sono davvero emozionata nel tornare a postare a settembre presentandovi la bellissima collaborazione con @molinocipolla che mi ha chiesto di preparare una pizza – con la sua farina – da pubblicare sul suo libro “DAL MULINO ALLA PIZZA”, un libro in cui troverete varie tecniche di impasto e farciture diverse.

Vai al Libro

Io ho scelto di preparare un impasto indiretto, con polish al 100% di idratazione ed ho deciso di terminarla in uscita con un condimento tipicamente abruzzese, che si mangiava in mezzo a due fette di buon pane casareccio.

“Pependune e ove” è una pietanza della tradizione rurale abruzzese e veniva preparato per “lo ‘sdiun” , corrispondente al nostro moderno brunch o aperipranzo. Le donne portavano agli uomini che lavoravano nei campi, ” lo ‘sdiun” ovvero un pranzo frugale ma super sostanzioso ( spesso accompagnato anche da un bicchiere di vino) per “spezzare la fame” nelle lunghe giornate di lavoro.

INGREDIENTI:

Per la pizza pre-impasto o polish:

  • 330 g di farina di grano tenero di tipo 00 forte @molinocipolla
  • 330 g di acqua
  • 0.33 g di lievito di birra fresco
  • per l’ impasto:
  • Il poolish precedentemente preparato
  • 670 g di farina di grano tenero di tipo 00 forte
  • 420 g di acqua
  • 25 g di sale

Per “pependune e ove”

  • 2 peperoni
  • 4 uova
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio evo
  • Sale e pepe
  • 1/4 di bicchiere di acqua
PIZZA PEPENDUNE E OVE
PIZZA PEPENDUNE E OVE

PREPARAZIONE:

Preparare il poolish : versare in una ciotola l’acqua con il lievito di birra poi unire la farina e mescolate con una forchetta fino a ottenere un impasto senza grumi. Coprire e far riposare per almeno 8 ore.  Mettere il poolish nella ciotola della planetaria, unire la farina e versate l’acqua poco a poco. Lavorare con il gancio fino a che l’impasto non si stacchi dalle pareti della ciotola; quindi, trasferirlo su un piano di lavoro infarinato, dandogli  la forma di una palla e lasciare  riposare per mezz’ora.

Trasferirlo in un contenitore unto d’olio, coprite con pellicola trasparente e lasciar riposare fino al raddoppio ( 2 ore circa). Nel frattempo preparare il condimento : tagliare i peperoni a tocchetti e cuocerli a fuoco lento in una padella con lo spicchio d’aglio, l’olio, un goccio di acqua, il sale e il pepe. Quando i peperoni saranno ben cotti unire le uova precedentemente leggermente sbattute.

Continuare brevemente la cottura, amalgamando le uova con i peperoni, per il tempo strettamente necessario affinché le uova si rapprendano. Trascorse le due ore trasferire l’impasto su un piano infarinato, sgonfiarlo con le mani allargandolo e poi metterlo  delicatamente su una teglia unta. Aggiungere sulla superficie  un filo di olio evo ed un pizzico di sale, cuocere a forno statico preriscaldato a 250° per 15 minuti. Estrarre dal forno e cospargere la superficie con il condimento, continuare a cuocere per altri 5 minuti. Sfornare e servire calda.

#ricettedellatradizione #pizza #pizzahomade #abruzzo #shootimetoday
#foodphoto #italiantaste #italianfood   #ricetta

ABRUZZO albumi AVENA BASILICO caramello CECI cheesecake CIOCCOLATO cioccolato bianco clafoutis cocco COLAZIONE FIT colazione light dolce gluten free dolci abruzzesi emanuele perati gluten free gnocchi imprentas LIMONE MANDORLE MIELE milani milani frutta secca NUTELLA pancakes pensieri croccanti pepe PERE pistacchi pizza PORRIDGE porridge avena ricetta ricetta abruzzese RICETTA FACILE RICETTA GIAPPONE RICETTA GIAPPONESE RICETTE ABRUZZESI RICETTE SENZA GLUTINE RICETTE TERAMO RICOTTA RISOTTO rum SALUMI MINOZZI scuppoz SENZA GLUTINE SPAGHETTI waffles YOGURT GRECO

author-sign

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.