Pensieri Croccanti
Stai leggendo
MAZZARELLE TERAMANE
0
mazzarelle teramane
Antipasti Carne Fingerfood Ricette Abruzzesi Secondi Piatti

MAZZARELLE TERAMANE

MAZZARELLE TERAMANE TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE

Le mazzarelle teramane, sono in piatto tipico abruzzese ( in particolare teramano) che si prepara tradizionalmente a Pasqua ed è  è  stato riconosciuto  come P.A.T. ( prodotti agroalimentari tradizionali italiani ).

Io ho azzardato una piccola  rivisitazione delle mazzarelle teramane, ma  non ho modificato il sapore  originale,   ho solo giocato con le consistenze e la presentazione : nel mio piatto su una vellutata di indivia si poggiano due mini mazzarelle teramane tradizionali, due triangoli di mousse di coratella e una striscia di prosciutto crudo croccante.

Questo era il piatto preferito in assoluto dal mio papà, a ogni festività gliele preparavo appositamente, e  ogni  volta che le cucino,  anche se adesso non c’è più,  sono sempre dedicate a lui

INGREDIENTI :

  • 1 Coratella Di Agnello (cuore fegato polmone)
  • Budella q.b. ( in alternativa dello spago da rimuovere a fine cottura)
  • 100 gr di prosciutto crudo tagliato sottile
  • 1 cespo di indivia
  • Prezzemolo,  Maggiorana
  • 1 Cipolla
  • 2-3 spicchi di  Aglio
  • 150 gr di burro
  • Olio evo  q.b.
  • Vino Bianco q.b.
  • Sale e pepe q.b.
mazzarelle teramane

PROCEDIMENTO :

Lavare la coratella e tagliarla a listarelle, condire con un trito  di maggiorana, prezzemolo,  cipolla, aglio,  sale e  pepe: far riposare in frigo per due ore.

Con metà  della coratella preparare le mazzarelle tradizionali: formare gli involtini ponendo al centro di ogni foglia un pezzetto di fegato di cuore e di polmone; 

chiudere l’involtino e formare un pacchetto e avvolgerlo con la budella  precedentemente lavate con acqua e aceto ( o avvolgerle con lo spago che dovrà da rimuovere a fine cottura).

Tuffare le mazzaralle in acqua bollente per 2 minuti poi terminare  la cottura   in un tegame  con olio evo, sfumare con vino bianco e continuare la cottura a quando saranno ben rosolate.

Preparare la versione innovativa: cuocere la restante  coratella con un filo di olio, poi sfumare con vino bianco e terminare la cottura a fuoco lento.

Frullare con un mixer aggiungendo il burro a cubetti  mettere  il composto in una teglia per uno spessore. di circa 2 cm, far raffreddare in frigo per almeno 2 ore, poi tagliare formando dei triangoli.

Cuocere le   foglie di indivia  per  2 minuti in acqua bollente poi immergerle in acqua e ghiaccio, scolarle e frullarle con un filo di olio, sale e pepe.

Privare del grasso il prosciutto crudo, tagliarlo a listarelle di circa 1 cm, mettere il prosciutto  nel  microoode alla max temperatura pe 40 sec., tirare fuori e arrotolare velocemente, una volta freddo, risulterà croccante.

Comporre il piatto: porre sul fondo la vellutata di indivia, adagiarvi due triangoli di mousse, due mazzarelle e sopra il tutto il prosciutto.

scopri le altre ricette della tradizione abruzzese

ABRUZZO albumi AVENA CIOCCOLATO cioccolato bianco COLAZIONE FIT colazione light dolce gluten free emanuele perati gluten free MANDORLE milani milani frutta secca NUTELLA pancakes pensieri croccanti PORRIDGE ricetta abruzzese RICETTE ABRUZZESI RICETTE SENZA GLUTINE RICOTTA RISOTTO SENZA GLUTINE SPAGHETTI waffles

author-sign